Minecraft, il gioco più venduto al mondo, è diventato impossibile da comprare per i teenager in Corea del Sud.
Com’è possibile, domanderete, è successo proprio ieri, nonostante Minecraft sia un gioco consigliato dai 7 anni di età in poi anche per via del indole educativa, divertente e spensierata che può offrire.


Minecraft bandito in Corea del Sud per i minori di 19 anni.

Dalla giornata del 5 Luglio 2021, Minecraft è bandito dalla Corea del Sud ed è acquistabile solamente dal 19° anno d’età per via di un divieto imposto dalla legge CoreanaCinderella“, una legge che in vigore dal 2011, non è altro che una mossa per contrastare il videogaming notturno alla quale i teenager si sottopongono, una legge alla quale i cittadini della Corea del Sud si contrappongono da diverso tempo e per la quale sono state create diverse petizioni contro l’ufficio presidenziale di Cheong Wa Dae, conosciuto anche come “La casa Blu“.

Minecraft bandito dalla Corea del Sud

Il mercato videoludico della Corea è l’unico a rischiare di etichettare Minecraft come un gioco per adulti, dice la petizione che richiama ancora una volta a ritirare questo divieto sul famoso gioco a cubetti e che in pochi giorni ha già raggiunto più di 15.000 firme.

Contestualizziamo il problema e cerchiamo di capire perchè la Corea del Sud ha imposto questo divieto anche su questo gioco, quando la Corea introdusse le regolamentazioni su videogiochi nel 2011 impose alle compagnie videoludiche un sistema che potesse filtrare gli utenti di una certa età e in determinati orari; i più piccoli, tagliandoli fuori negli orari notturni. Questo causò danni irreversibili ad alcuni vecchi server.


I filtri sui server

Microsoft, anzichè aggiornare o usare nuovi server dedicati in Corea, decise di cambiare la propria politica nel 2012 forzando l’autenticazione tramite Xbox Live, chiedendo ad ogni giocatore se avesse un età maggiore ai 19 anni. Un sistema che sicuramente è stato raggirato infinite volte, visto che era una semplice domanda e sulla quale chiunque può mentire, così facendo, la Corea aveva comunque un accesso illimitato a tutti i giochi Microsoft.

Come se non bastasse, Microsoft acquistò Mojang Studios nel 2014, permettendo agli utenti di Minecraft Java Edition di accedere al gioco tramite i loro account Mojang, ed ecco come i teenager Coreani continuarono a giocare.
Il problema sorse a Dicembre 2020, quando si iniziò a vociferare della migrazione account e dove i nuovi account dovevano essere obbligatoriamente autenticati tramite Xbox Live per evitare problemi di sicurezza. Microsoft si scordò del mercato Coreano, creando il danno di cui abbiamo parlato poco fa.

Permettendo di giocare all’edizione Java tramite Account Microsoft, che permetteva agli utenti Coreani di certificarsi come maggiori di 19 anni, il gioco è improvvisamente diventato R-Rated durante la notte, ovvero gioco per adulti.

Nonostante la migrazione degli account Microsoft sia ancora in corso e lo sarà per molto tempo, per gli utenti Coreani finisce qui; Microsoft ha interrotto il “periodo di grazia” e ha fatto uno statement dove afferma;

“Per i giocatori in Corea del Sud è richiesta un età minima di 19 anni per poter acquistare e giocare Minecraft Java Edition.”

Il governo Coreano incolpa Microsoft e invita gli utenti a prendersela con la compagnia americana poichè loro non avrebbero mai preso un azione così drastica se Microsoft non avesse creato questa situazione, dice la Casa Blu.


Informazioni sulla legge Cinderella

L’efficacia della legge Cinderella è stata sfidata diverse volte nell’ultimo decennio, in base ad un report scritto dal Comitato per la Quarta Rivoluzione Industriale dell’Assemblea Nazionale, nel 2019, la legge Cinderella ha aumentato il sonno degli adolescenti di solo 90 secondi. Un dato ridicolo e che confermi quanto questa legge sia inutile e che la limitazione del videogaming notturno sia una regola da far imporre dai genitori e non dalla legge nazionale.

In un altro report intitolato “2020 Game User Panel Survey” rilasciato a Maggio 2021 dall’Agenzia dei Contenuti Creativi Coreana afferma quanto segue;

“I sistemi di spegnimento richiedono una revisione in termini di efficacia in quanto non c’è una correlazione tra il tempo di gioco e il sonno”

Il report aggiunge anche che il sistema di spegnimento, che è basato solamente sui giochi per computer è inutile e limitato, contando che la maggior parte dei videogiocatori Coreani sono utenti mobile.


Conclusioni

Minecraft è bandito in Corea del Sud e per un gioco che è pensato per tutte le età, ridicolo è dir poco. Che Microsoft abbia commesso un errore è un dato di fatto ma agli errori si può sempre rimediare, diversi report e petizioni continuano a sostenere (e provare) che il sistema di spegnimento sia inutile e che se un teenager non può giocare al computer ad un determinato orario, probabilmente continuerà a farlo a letto sul proprio smartphone, la presunta soluzione del governo Coreano non lo è affatto e il sistema andrà rivisto oppure cestinato definitivamente. Secondo voi Minecraft verrà sbandito in Corea del Sud?
Fatecelo sapere nei commenti o su Discord!


🤔 Come faccio ad entrare nel Discord di Minecraft Italia?🌍

È molto semplice, grazie a questo grande bottone sottostante potrete entrare nel Discord ufficiale di Minecraft.it!

Discord Ufficiale Minecraft Italia,