La curiosa storia delle Battle Royale, il recente fenomeno che ha rivoluzionato il mondo dei videogiochi online, è una di quelle storie che riservano molte sorprese, dove da una casualità riesce a spuntare fuori un qualcosa di mastodontico.

Per questo oggi ripercorreremo la storia di questo genere, passando per le sue tappe più importanti e capendo quali sono i giochi che hanno contribuito alla sua fama. Uno in particolare, che è stato fondamentale per la creazione della Battle Royale, ci è molto familiare…

Ma facciamo un passo indietro e spieghiamo cosa sono le Battle Royale, in caso tu venissi da Marte e non ne avessi mai sentito parlare.

COSA SONO LE “BATTLE ROYALE”

Le Battle Royale sono una modalità di gioco sparatutto, in cui, per farla breve, ci si uccide a vicenda e l’ultimo che rimane in vita, vince la partita.

Nella pratica ti ritrovi in un ampio territorio, con delle armi, delle munizioni e delle cure sparse su di esso, insieme ad un (quasi sempre) alto numero di persone con le quali dovrai combattere. Se muori, non rinasci, se rimani vivo, hai vinto.

Una tipologia di videogioco che è diventata una moda nell’anno 2018, con l’uscita di un videogioco che ha cambiato il suo settore, e anche il mondo.

Hai già capito qual è? Il gioco in questione si chiama Fortnite, ed è praticamente impossibile che tu non l’abbia mai sentito, perché è uno dei giochi più famosi al mondo.

Ma è stato con Fortnite che è nata la Battle Royale? Assolutamente no. La storia della Battle Royale ha origini risalenti al 2000!

Andiamo a conoscerla.

LA STORIA DELLE BATTLE ROYALE

Battle Royale, il film

Le sue origini non appartengono al mondo dei videogiochi, bensì a quello del cinema!

Nel 2000 viene rilasciato il film giapponese “Battle Royale”, nel quale 42 studenti venivano abbandonati su un’isola deserta, e l’ultimo che riusciva a rimanere vivo, avrebbe potuto continuare a farlo. Mentre gli altri…

Un concept che, per quanto brutale e grottesco, diede molte idee per libri, film, fumetti e manga. E’ molto ironico il fatto che è proprio dal un film del genere che derivano videogiochi ai quali adesso giochino per la maggior parte bambini molto piccoli. 

Mine c r a f t

Tra tutti i titoli usciti che derivano dall’idea centrale di Battle Royale, spicca fra tutti in popolarità e successo il film “Hunger Games”.

Ed è proprio con questo film che ci colleghiamo al mondo dei videogiochi, anzi, ad un videogioco in particolare….

Prova ad indovinare qual è…

È Minecraft.

Esattamente, il nostro Minecraft fu il pioniere delle Battle Royale! E chi se lo aspettava?

Come fa minecraft, un gioco totalmente diverso, a gettare le basi per tutti i Battle Royale così in voga al momento? Semplice, con la sua modalità di gioco “Survival Games”, che se giochi nei server online di Minecraft, ti sarà capitato di vedere o di giocare (dato che ancora ad oggi è molto presente)

Le meccaniche dei Survival games erano le stesse delle Battle Royale di oggi, solo che erano adattate a Minecraft! 

In questa modalità di gioco, inspirata dal film Hunger Games che ai tempi era appena uscito, i giocatori erano disposti a cerchio davanti ad un mucchio di chest centrali, contenenti le risorse necessarie per combattere. Più equipaggiamento si aveva, più possibilità si avevano di uscirne vivi.

Attraverso il PVP i giocatori si facevano fuori a vicenda, e come di consueto, l’ultimo che rimaneva in vita, si portava a casa la vittoria.

Ma come abbiamo detto prima, la storia delle Battle Royale è piena di sorprese. Infatti questa semplice ma divertente adattazione del film Hunger Games a Minecraft, fatta soltanto per far divertire i player di Minecraft, diventò ben presto giocatissima in tutto il mondo, e soprattutto molto popolare su Youtube.

E così, portare video dove si combatteva all’ultimo sangue in questa modalità diventò una tendenza anche negli anni a venire dopo la sua uscita. Ed era molto seguita sia dai player di Minecraft sia da persone che non erano interessate al gioco ma trovavano comunque divertente i Survival Games.

Altre mod e altri giochi

Per cavalcare l’onda del successo di questo minigioco, furono rilasciati diversi videogiochi con lo stesso concept, che però non ebbero molto successo.

Furono rilasciate anche mod per giochi già esistenti, come accadde nel 2012 (lo stesso anno in cui uscirono gli Hunger Games di Minecraft) con il gioco Arma 2.

PUGB

Ma il concetto di Battle Ro y a le nacque cinque anni dopo, nel 2017, con l’arrivo del primo gioco interamente basato su questa modalità a riscuotere un grande successo: Players Unknow’s Battlegrounds, o meglio conosciuto con l’acronimo di PUBG.

Anche quest’ultimo segue gli stessi principi di ogni Battle Ro y a le, ma fu proprio PUGB, lo spunto per la nascita del gioco targato Epic Games, che avrebbe rivoluzionato tutto: Fortnite.

Fort ni te

Negli anni 2018-2019, Fortnite era letteralmente ovunque, lo vedevi sui social, su internet, a scuola, e se accendevi la TV, lo vedevi pure sui telegiornali. Un fenomeno di portata colossale, a cui giocavano, e giocano tutt’ora, ragazzi, bambini e adulti.

Fu proprio Fortnite, a portare in auge la Battle Ro y a le, a sdoganare questo genere tra i giocatori e a far nascere infiniti titoli analoghi ad esso.

War zone

Tra i titoli nati sulla scia dell’enorme successo delle Battle Royale, nel marzo del 2020, ne nacque un altro che ad oggi conta centinaia di milioni di giocatori, stavolta targato Activision e appartenente alla leggendaria saga di Call Of Duty, stiamo parlando di C O D War zone.

CONCLUSIONE

Oggi abbiamo approfondito l’interessante storia delle Battle Royale, e abbiamo visto come sia nato tutto da un minigioco creato per puro divertimento, su un gioco nel quale le Battle Royal e centrano poco.

Seppur adesso, e probabilmente anche in futuro, la Battle Royale è un genere giocatissimo e rivoluzionario per il settore dei videogiochi, è interessante sapere, che forse senza il contributo di Minecraft, tutto questo non sarebbe mai esistito